Mercato del lavoro: al top il digitale

L’indagine LinkedIn Emerging Jobs Italia 2019 rivela la classifica delle figure professionali e delle competenze che registrano il tasso di crescita più elevato.
Nella classifica dei lavori emergenti in Italia, il Data Protection Officer, incaricato di proteggere i dati del personale e dell'azienda pubblica o privata, è la figura che negli ultimi quattro anni ha avuto la crescita più impetuosa, posizionandosi al primo posto. L'indagine è la prima nel suo genere per il nostro Paese, che prende in considerazione l’ultimo periodo (2015-2019). Secondo la ricerca del social network professionale, 7 posizioni su 10 sono chiaramente legate allo sviluppo di software e la gestione dei dati informatici in ambito business. 

In seconda posizione troviamo il Salesforce Consultant, al terzo posto il Big Data Developer. Al quarto, l'Artificial Intelligence Specialist, uno dei profili professionali più innovativi e con il tasso di maggior crescita in futuro. Nella Top 10 degli Emerging Jobs in Italia, la tecnologia la fa da padrona. Al quinto posto si posiziona il Bim (Building Information Modeling) Specialist, una figura tecnica altamente specializzata e deputata all'ottimizzazione di tutte le fasi che riguardano la progettazione, l'edificazione e la gestione della costruzione degli edifici per mezzo di un software. Segue al sesto posto, il Lending Officer, deputato a determinare e dettare le pratiche di prestito dell'istituto finanziario per il quale lavora. Al settimo posto figura il Warehouse Operative, ovvero il responsabile magazzino, un ruolo professionale che con la crescita costante dei servizi di e-commerce sta vivendo una vera e propria evoluzione delle mansioni e delle responsabilità. All'ottavo e al nono posto si posizionano altre due figure legate alle professioni Tech, strategiche per la crescita e il consolidamento del business aziendale, come il Data Scientist e il Cyber Security Specialist. Chiude la classifica il Customer Success Specialist, una nuova figura che si trova a lavorare in modo proattivo all'interno dell'azienda e con i clienti, al fine di ottenere una soluzione soddisfacente per tutti i soggetti coinvolti.

La ricerca LinkedIn Emerging Jobs Italia 2019 dimostra chiaramente quanto sia sempre più importante per i professionisti italiani avere un livello di preparazione adeguato in ambito tecnologico/STEM. Nonostante le digital skill siano sempre più ricercate nel mercato del lavoro, in questo campo i lavoratori italiani risultano ancora impreparati.  I recruiter italiani affermano che le competenze che mancano maggiormente ai professionisti italiani sono proprio le competenze in ambito tecnologico e di coding (36%); seguono le capacità di problem solving (31%), la creatività (30%), l’abilità di gestire i tempi di lavoro in maniera corretta (28%), le competenze nell’ambito del web design (28%), la capacità di collaborazione (27%) e il senso di leadership (26%). Inoltre, non ci sono abbastanza candidati con le giuste competenze digitali rispetto ai posti di lavoro disponibili. Questo elemento, considerando anche le prospettive dettate dalla Commissione Europea, conferma ancora di più come in Italia, ancora oggi, ci sia ancora molto da fare per raggiungere il traguardo, attraverso una corretta formazione. 

Fondirigenti è stato il primo fra i fondi interprofessionali a stanziare risorse specifiche per l’innovazione 4.0, per promuovere la crescita competitiva delle imprese e delle professionalità. Per realizzare questi obiettivi, molte delle iniziative strategiche promosse in collaborazione con Confindustria e Federmanager sul territorio, sono dedicate infatti alla crescita della cultura digitale e al Digital check delle aziende, per misurare il grado di innovazione e individuare le peculiarità del contesto italiano, trasferendo al management le giuste competenze per guidare le trasformazioni del prossimo futuro.

(fonte: Adnkronos/Labitalia)


Leggi anche:

news image

Nasce la web app per la mappatura dell’innovazione: un osservatorio sul mondo dell’impresa

Le aziende innovative presenti su tutto il territorio nazionale sono moltissime, ma quali sono le loro caratteristiche e come riuscire a riconoscerle? L’Osservatorio per la mappatura dell’ecosistema innovativo” di Fondirigenti viene incontro a questa esigenza attraverso la creazione di una web app in grado di “mappare” tutte le aziende più innovative del territorio e di metterle in connessione tra loro.

30-11-2020
Leggi tutto
news image

“E-Lab, intrapreneurship labs per dottori di ricerca”: il webinar conclusivo

Martedì 1º dicembre alle ore 11:00 si terrà il convegno finale di E-Lab, l’iniziativa strategica di Fondirigenti che nel corso dell'anno ha consentito a quasi 60 dottorati e dottorandi delle università lombarde di incontrare i manager di molte importanti aziende di rilevanza nazionale e internazionale.
Il progetto, realizzato da Start Hub Consulting e promosso da Assolombarda e ALDAI - Federmananger, è nato con l'obiettivo di stimolare percorsi di carriera alternativi a quelli accademici, valorizzando l'importanza strategica del dottorato per l'innovazione del tessuto produttivo del territorio.

25-11-2020
Leggi tutto
news image

Nasce “Reference”, la nuova web app per misurare la qualità delle reti d’impresa: il webinar

Si terrà il 1° dicembre 2020, alle ore 10:30, il webinar “Reference: User’s Guide” per presentare la web-app, realizzata nell’ambito del progetto di RetImpresa di Fondirigenti, con l'obiettivo di creare il primo Modello di valutazione della qualità delle reti. “Reference” rappresenta uno strumento di autovalutazione e di miglioramento dell'organizzazione e delle performance della Rete che potrà costituire un benchmark di riferimento nei confronti degli stakeholder esterni (finanziatori/investitori, PA e partner) nell'ottica di migliorare la loro comunicazione con le Reti d’impresa.

24-11-2020
Leggi tutto